Venerdì 24 Maggio 2019 – Cena filosofica sulla Libertà a Seriate

Le cene filosofiche costituiscono una modalità insolita di stare insieme e di fare filosofia. Durante la serata gli stimoli dei sensi saranno accompagnati da spunti e riflessioni condivise. Un momento d’incontro dove combinare la dimensione culturale, il piacere della socializzazione e del buon cibo! Cena perché stuzzica l’appetito e filosofica perché mette la filosofia in pratica attraverso il dialogo, dando a tutti l’opportunità di mettere in gioco i propri pensieri, imparando con e attraverso gli altri. Per partecipare non sono richieste conoscenze filosofiche.

Il tema della serata saràLA LIBERTA’

Per partecipare è necessario confermare la propria presenza telefonando al numero 035 290 250 o inviando un’email a [email protected]

Ed ecco lo splendido menù della nostra cena, che si terrà Venerdì 24 Maggio alle ore 19.45:

  • pinzimonio di verdure e melone accompagnato da un infuso freddo alla frutta
  • antipasto di salumi e formaggi del territorio accompagnati da frutta fresca, frutta secca, mostarde e marmellate
  • cous cous integrale palestinese con verdure brasate in agrodolce allo zenzero e uvetta con emulsione di barbabietola agli agrumi
  • crostatina di frolla con frutta fresca e salsa calda al cioccolato fondente
  • caffè con biscottino
  • vino bianco, vino rosso, acqua
  • Euro 25,00 a persona

Informiamo i clienti che:  i salumi provengono da allevatori siti in alta val Brembana che non fanno uso di allevamento intensivo e nemmeno di stalle in cemento: asini e maiali sono allevati allo stato brado in boschi e radure di proprietà; i formaggi sono prodotti in val Taleggio o val Imagna (nel caso dello stracchino all’antica presidio slow food) con camere di stagionatura in loco o in alpeggio. Infine per la preparazione dei piatti vengono utilizzate materie prime di origine biologica e il pane servito è di farina di grano duro a lievitazione naturale (lievito madre). Scegliere prodotti di qualità e etici è un passo in più verso una consapevolezza e uno stile di vita rispettoso del valore umano e dell’ambiente che ci ospita e vogliamo condividerlo coi nostri clienti e amici.

ATTENZIONE! Per evitare problemi alla libreria, a chi organizza e anche a chi parteciperà, vi preghiamo di  confermare ENTRO LUNEDÌ 20/5/19

Vi aspettiamo!!

Scarica qui la brochure con tutti i dettagli

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Venerdì 24 Maggio 2019 – Cena filosofica sulla Libertà a Seriate

21.2.19 – “La paura della scelta”

L’unica passione della mia vita è stata la paura” scriveva il filosofo Thomas Hobbes.
Che la paura costituisca una delle emozioni più intense non solo per l’uomo, ma per gran parte
delle specie animali, scaturisce dal primordiale istinto di sopravvivenza.
Tuttavia per l’uomo rappresenta anche un elemento culturale fondamentale avendo condizionato, e forse anche determinato, la struttura del nostro modo di pensare il mondo attorno a noi, l’esperienza nella relazione con noi stessi, con la società, con il tempo e con l’ignoto.

Per riflettere insieme su questo tema ci vediamo alla Biblioteca Centro Cultura di Nembro
il 21 Febbraio alle ore 20.45 con il laboratorio “La paura della scelta”.

Scarica qui il volantino con tutti i dettagli

Vi aspettiamo!

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su 21.2.19 – “La paura della scelta”

Novembre: nuovi appuntamenti ad Azzano San Paolo!

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Novembre: nuovi appuntamenti ad Azzano San Paolo!

Sabato 22 settembre – Biblioparty a Seriate!! Vi aspettiamo!!

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Sabato 22 settembre – Biblioparty a Seriate!! Vi aspettiamo!!

Verità e Menzogna

Il tema della verità è certo tra i temi più indagati dalla filosofia di ogni tempo e oggi lo è ancora di più se consideriamo la gran quantità di informazioni inverificabili che ci arrivano attraverso i diversi media; dunque la verità entra in crisi per eccesso e non per difetto: “Esistono molte specie di occhi, dunque molte verità, e perciò, nessuna verità” scriveva già Nietzsche.

Quindi il problema è molto concreto, molto quotidiano, noi abbiamo provato ad affrontarlo da un’angolatura diversa, più circoscritta, ossia domandandoci se è sempre doveroso dire la verità e cosa significa mentire. Il punto di partenza per la nostra indagine è stata la lettura di un racconto che così possiamo sintetizzare: Un maestro chiede a un bambino dinanzi a tutta la classe se è vero che suo padre spesso torna a casa ubriaco. E’ vero, ma il bambino nega dicendo così una bugia[…].  Due compagni di classe, vicini di casa del bambino intervengono, l’uno affermando che il padre torna spesso ubriaco, mentre l’altro negando il fatto.

Il racconto stimola i partecipanti a prendere posizione e ad argomentare su quale delle affermazioni dei protagonisti può essere ritenuta vera e quale falsa. Ne esce un dialogo acceso e stimolante, soprattutto ci rendiamo conto quanto spesso le definizioni, indispensabili sul piano della comunicazione e delle relazioni umane, calate poi nelle situazioni reali, perdono quei connotati sicuri per assumere un significato dalla valenza positiva o negativa a seconda della realtà esperita.

Infatti, se conveniamo che la menzogna è quell’atto linguistico compiuto con lo scopo di far credere vero ciò che si crede essere falso, dire il falso non è di per sé menzogna. Io posso dire una cosa falsa in perfetta fede solo perché non conosco la verità o perché la mia esperienza mi fa affermare una determinata verità, nessuna menzogna, nessun inganno, piuttosto errore. Mentre il mentitore è qualcuno che non dice semplicemente il falso, ma inganna. Bisogna quindi distinguere la menzogna dalla bugia innocente e si deve cercare nella volontà, nell’intenzionalità di ingannare il nucleo decisivo che rende menzognera un’affermazione. Ma se alla base della menzogna c’è la volontà di ingannare l’altro, non è affatto detto che dalla menzogna faccia necessariamente parte l’intenzione di nuocere all’altro e di danneggiarlo. Ci sono menzogne che sono un’autodifesa, una protezione di sé. E’ il caso del nostro racconto: Il bambino nega la verità di suo padre perché quella domanda avanzata dal maestro davanti a tutta la classe ha creato una situazione irriguardosa e penosa, che evidentemente il bambino non è in grado di dominare. Lui percepisce solo che si sta producendo una pesante invadenza nel pur precario ordinamento della vita famigliare, che intuitivamente sente di dover in ogni caso difendere.

Cosa significa mentire? Mentire implica consapevolezza, intenzionalità e responsabilità morale, infatti è solo l’uomo che mente perché è libero di inventare la realtà, come spesso riscontriamo nelle parole che sentiamo ogni giorno: illusioni, sentimenti, speranze, paure e desideri determinano molto di quello che diciamo sulla realtà, anche quando fingiamo di essere imparziali. Una ragione è che i fatti puri difficilmente esistono per noi, dal momento che tutto ha un significato, e questo significato, sia esso simbolico, emotivo, spirituale, razionale, scientifico o altro, trasforma la realtà “naturale” in realtà “umana”.

Se non possiamo dire l’ultima parola sul “mentire” possiamo allora riflettere sul nostro comportamento e i valori che lo guidano, così da acquisire maggior consapevolezza del nostro essere e stare al mondo. Abbiamo provato così, con un esercizio, ad elencare i diversi motivi per non dire la verità ed ognuno, secondo la sua esperienza, ha risposto se è una buona o una cattiva ragione per non dire la verità:

  • Per evitare di urtare la suscettibilità di qualcuno
  • Per ignoranza
  • Per ottenere qualcosa
  • Perché la verità è brutta
  • Per non spaventare una persona
  • Perché sei spaventato
  • Per non fare del male a qualcuno
  • Per conservare le tue illusioni
  • Perché la verità è troppo difficile da dire
  • Perché vuoi essere amato
  • Perché rispetti il tuo interlocutore
  • Perché la verità è un segreto
  • Perché ti vergogni
  • Perché non sei sicuro
  • Per proteggerti
  • Perché altrimenti dovresti spiegare tutto
  • Altro…
Pubblicato in Laboratorio di pratica filosofica | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Verità e Menzogna

Agosto 2018 – vacanza filosofica a Lovere

Cari amici,

dal 21 al 27 Agosto , si terrà a Lovere, la settimana filosofica promossa da Augusto Cavadi.  Ci sarà anche un interessante “fuori programma”.

Nei link qui sotto trovate tutte le info per partecipare e prenotare:

Buona estate a tutti!

Raffaella&Agnese

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Agosto 2018 – vacanza filosofica a Lovere

Soglie & Confini: ecco i nuovi appuntamenti di Maggio!

Durante la nostra esistenza sperimentiamo innumerevoli confini che ci definiscono e ci condizionano: non solo i limiti territoriali, forse i più visibili, ma anche quelli identitari o quelli che riguardano la sfera privata e quella pubblica, confini invalicabili o mobili o cangianti. Qualcuno ha detto che l’uomo è l’essere confinario che non ha confini, forse perché l’uomo si trova ad “abitare la soglia”? E a quale bisogno risponde il “tracciare confini”? Scopriamolo insieme attraverso 2 incontri di pratiche filosofiche dedicate a questi temi enigmatici che si terranno presso la Libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate alle 21:

  • Venerdì 11.5.18Abitare la Soglia
  • Venerdì 25.5.18Tracciare Confini

Tra l’altro segnaliamo che è possibile cenare, su prenotazione, alle ore 19.30 prima dell’incontro, presso la libreria stessa. Clicca qui per vedere la locandina con tutti i dettagli.

Vi apettiamo!

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Soglie & Confini: ecco i nuovi appuntamenti di Maggio!

Grazie per l’articolo!!

Il settimanale “Berghem de Sota” ha dedicato uno spazio al nostro ciclo di incontri “Tra illusione e realtà“!

Ecco qui il link: http://www.limedizioni.com/portfolio/berghem-de-sota-del-1-marzo-2018/

Ringraziamo di cuore e vi aspettiamo venerdì  9.3.18, per il secondo appuntamento, dal titolo “Reale e Virtuale“.

a presto!

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Grazie per l’articolo!!

Nuovi appuntamenti – Febbraio/Marzo 2018

Buon anno amici! Ecco 3 nuove date per il nuovo ciclo di laboratori che si svolgeranno ad Azzano San Paolo a Febbraio/Marzo: TRA ILLUSIONE E REALTA’.

L’ Illusione è in genere “ogni errore dei sensi e della mente che falsi la realtà”, una sorta di distorsione della nostra percezione. Confrontandoci su questo tema ci addentriamo quindi in un terreno vastissimo in quanto ognuno percepisce la realtà in modo diverso, generando così un relativismo delle forme, dei valori, delle convenzioni e dell’esteriorità. Qual’è dunque il rapporto tra Verità e Menzogna all’interno di questo orizzonte? E quale il rapporto tra Reale e Virtuale? O Essere e Apparire? Come sempre non arriveremo a proclamare verità definitive, ma l’esercizio del pensiero sarà occasione piacevole e stimolante per stare insieme imparando dagli altri e con gli altri.

Gli incontri si terranno tra Febbraio e Marzo presso la Biblioteca di Azzano San Paolo.

Per partecipare è necessario iscriversi entro il 17 Febbraio.

Scaricate qui di seguito la brochure con le date e tutte le informazioni dettagliate per partecipare: brochure

Vi aspettiamo!!

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Nuovi appuntamenti – Febbraio/Marzo 2018

19 Aprile 2017 – Il mito della Felicità

Hand drawing unhappy and happy smileys on blackboardGalimberti scrive ” Che sia utopia o se ne abbia esperienza, la felicità resta comunque una condizione esistenziale a cui tutti ambiscono e, incapaci di raggiungerla, attribuiscono il  fallimento agli altri o alle circostanze del mondo esterno, quali l’amore, la salute, il denaro,  l’aspetto fisico, le condizioni di lavoro, l’età e, in generale a tutta una serie di fattori su cui non esercitiamo alcun potere di controllo. Ciò induce molti di noi a esonerarci dal compito di essere non dico felici, ma almeno propensi alla felicità, perchè nulla possiamo fare di fronte alle circostanze che non dipendono da noi

Voi cosa ne pensate? Vi aspettiamo giovedì 19 alla Biblioteca di Nembro per discuterne insieme! L’ingresso è gratuito. Clicca qui di seguito per vedere i dettagli: brochure 

felicita_vita

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su 19 Aprile 2017 – Il mito della Felicità